Tre nuove Ordinanze: fondi agli Usr e sanzioni ai professionisti

Agli Uffici Speciali per la Ricostruzione delle Marche va il 62% delle risorse complessive per il funzionamento delle strutture e degli ulteriori fondi per il potenziamento degli organici. Lo stabilisce una delle tre nuove Ordinanze appena pubblicate sul sito del Commissario alla Ricostruzione. Le altre due riguardano i contributi per la riparazione dei danni alle case che erano già state colpite dal sisma del 2009 in Abruzzo e del ’97 in Marche e Umbria, ed i meccanismi per l’applicazione delle sanzioni ai professionisti incaricati di redigere le schede Aedes e i progetti.

Nuovo personale

L’Ordinanza n.50 dovrebbe permettere l’assunzione di nuovo personale negli Usr. Soprattutto nei due delle Marche, che denotano le maggiori carenze. Alle Marche va comunque la stragrande maggioranza dei fondi per il personale. Il 62%, contro il 14% di Lazio e Umbria ed il 10% destinato all’Abruzzo.

Doppio terremoto

L’Ordinanza n.51 stabilisce invece delle nuove regole e procedure per l’accesso ai contributi per gli immobili già danneggiati dai terremoti dell’Aquila e del ’97, con la possibilità per loro di presentare una nuova istanza. 

Bastone…

L’ultimo provvedimento del Commissario stabilisce le procedure da seguire per la cancellazione dei professionisti inadempienti dagli Elenchi speciali, e dunque l’esclusione dai lavori della ricostruzione. La cancellazione, si legge nell’Ordinanza, è prevista nel caso di insussistenza dei requisiti, di violazione degli obblighi connessi all’assunzione degli incarichi, e di varie inadempienze. Compresa la mancata presentazione delle schede Aedes, per chi ha già ottenuto l’incarico dai proprietari, entro il termine di domani, 31 marzo.

…o carota?

Il Commissario ha appena assicurato comprensione nella valutazione del comportamento dei professionisti che non rispettassero la scadenza, spiegando che si valuteranno le responsabilità caso per caso. (M. Sen.)  

 

 

Check Also

Danni pesanti: proroga per le domande a fine 2018, per ora

Il termine per la presentazione delle richieste di contributo pubblico alla ricostruzione delle case che …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo blog è gestito da Mario Sensini, giornalista. Potete contattarmi a questo indirizzo email: onlinesibilla@gmail.com

Send this to a friend