Consegnate tremila casette: ne mancano 800, oltre metà nelle Marche

Sono 3.021 le Soluzioni abitative di emergenza (Sae) consegnate fino a oggi, 30 marzo, ai sindaci dei Comuni terremotati dell’Italia centrale. I lavori sono stati completati in 164 aree. Altre 442 Sae sono state installate ma non ancora consegnate in quanto si attende la conclusione dell’ultima fase delle opere di urbanizzazione. Al momento si può quindi parlare di un totale di 3.463 Sae, pari al 94,5% del quantitativo ordinato. Quelle già utilizzabili sono il 78%. Lo riferisce il Dipartimento nazionale della Protezione civile.

Nelle Marche 1.362 Sae

Nel dettaglio, sono 1.362 le casette consegnate nelle Marche (70,4% del totale), 755 nel Lazio, 692 in Umbria e 212 in Abruzzo. Sono in attesa di consegna 330 Sae nelle Marche, 48 in Umbria, 22 in Abruzzo e 42 nel Lazio. Attualmente sono in corso lavori in 42 aree. Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite, sono complessivamente 3.661 le Sae ordinate per i 50 Comuni che ne hanno fatto richiesta.

Ne mancano 500

A queste si aggiungono ulteriori 184 casette ordinate successivamente (124 unità per le Marche e 60 per l’Abruzzo). Il Lazio ha ordinato 826 Sae per sei Comuni, l’Umbria 758 per tre Comuni, la Regione Marche 1.839 per ventotto Comuni e la Regione Abruzzo 238 Sae per dodici Comuni. (M. Sen.)

Check Also

Ok del Senato, il decreto va alla Camera: ecco cosa contiene

Approvato dall’Aula del Senato, il nuovo decreto sul terremoto inizia questa settimana il suo cammino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo blog è gestito da Mario Sensini, giornalista. Potete contattarmi a questo indirizzo email: onlinesibilla@gmail.com

Send this to a friend