Contributi, tra due settimane via ai controlli della Finanza

La Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco inizieranno tra due settimane le prime verifiche, previste dalla legge, sulle domande di contributo per la ricostruzione. I controlli serviranno ad accertare la rispondenza delle schede Aedes con i reali danni subiti, e saranno casuali. La normativa prevede che sia sottoposto a verifica almeno il 10% delle domande presentate.

Nelle Marche 1800 controlli

Il Commissario alla Ricostruzione, con la Guardia di Finanza e i Vitili del Fuoco, che collaboreranno con le Fiamme Gialle, hanno appena siglato una convenzione che definisce i termini dell’operazione. Nelle Marche sono precisti per ora 1.800 controlli, 450 in Umbria e Lazio, 300 in Abruzzo.

Le prime schede da verificare saranno estratte a sorte tra due settimane, in misura del 10% di quelle presentate. Tra due mesi scatterà un secondo giro di controlli. 

Check Also

Il decreto sisma resta “mini”. Il governo boccia tutte le modifiche

Nonostante le promesse e le attese della vigilia, il decreto terremoto non cambierà. Resterà come …

One comment

  1. Ma i controlli sulla correttezza delle nostre care Istituzioni? ….. Che peccato !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo blog è gestito da Mario Sensini, giornalista. Potete contattarmi a questo indirizzo email: onlinesibilla@gmail.com

Send this to a friend