Marche: 40 mila case da ricostruire, 92 richieste di contributo

La Regione Marche lancia una nuova campagna di comunicazione, questa volta sulla ricostruzione pesante, ma quella leggera, che sarebbe teoricamente possibile già da metà novembre, è ancora ferma al palo. A fronte di una situazione che definire catastrofica non è esagerato. Secondo la Protezione Civile regionale, infatti, la ricostruzione pesante, e dunque in molti casi la demolizione e il rifacimento ex-novo delle case, dovrebbe riguardare circa 40 mila abitazioni.

I numeri del disastro

Le richieste di sopralluogo nelle case private dopo il sisma sono state 100 mila. Di queste ne sono state effettuate 81 mila. La Regione si aspetta che alla fine le case che dovranno essere oggetto di intervento saranno circa 60 mila, di cui 20 mila per la riparazione dei danni leggeri.

Meno di cento domande

Lo stato della ricostruzione è, al momento, desolante. Per la sistemazione dei piccoli danni, lavori da fare in sei mesi e per i quali si prevede il solo rafforzamento locale, sono state presentate finora appena 92 domande di contributo. Sono 62 in provincia di Macerata, 30 ad Ascoli e Fermo. Le domande già approvate sono 15. La richiesta del contributo per il danno lieve, secondo le ordinanze in vigore, dovrebbe essere presentata entro il termine perentorio del prossimo 31 luglio. Allo stato il problema delle banche, che non sono ancora pronte a concedere i contributi pubblici, non sembra sia ancora risolto. E il termine di fine luglio potrà essere difficilmente rispettato

Sae e Cas

Nella Regione Marche si registrano, a oggi, 4.134 sfollati residenti in 344 strutture ricettive, mentre i cittadini che usucruiscono del contributo di autonoma sistemazione sono saliti a 27.046. Le strutture abitative di emergenza, le “casette”, ha assicurato il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, saranno consegnate a scaglioni nei prossimi mesi. Le prime a fine maggio a Pescara del Tronto, le altre tra luglio e ottobre. Complessivamente sono state richieste 2.502 Sae, quelle ordinate sono 1.815, delle quali 1.566 per la provincia di Macerata, 248 per quella di Ascoli, 12 per Fermo. Ospiteranno circa 5 mila persone. 

 

Check Also

La Corte dei Conti boccia la ricostruzione, spreco infinito

La Corte dei Conti ha acceso un faro investigativo sulla ricostruzione del Centro Italia dopo …

2 comments

  1. Ma delle 92, compresa la mia,nessuno ha dato una risposta…….cosa pretendete ?? La gente vuole fare,ma non può.

  2. Dire assurdo è dire poco…
    Se poi ci mettiamo che ci sono ingegneri come il sottoscritto disposto a prendere incarichi da privati per fare queste pratiche ma non sa a chi rivolgersi….

    Direi quindi oltre che assurdo anche paradossale…!!

Aggiungi qui il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Send this to a friend