Corruzione e trasparenza: adempimenti gravosi, la Protezione Civile li rinvia.

corruzione001.jpg

Il giorno dopo la firma al ministero dell’Interno del protocollo sugli appalti per la ricostruzione dopo il terremoto tra l’Autorità anticorruzione di Raffaele Cantone, il Commissario Vasco Errani e Invitalia, la Protezione Civile ha sospeso tutti gli adempimenti previsti dal Piano triennale di Prevenzione della corruzione e dal Piano triennale per la Trasparenza e l’integrità 2016-2018. Giudicandoli, dato il momento, troppo gravosi per la struttura.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre è stata pubblicata un’ordinanza del responsabile della Dpc, Fabrizio Curcio, che oltre ad autorizzare la proroga dei contratti a tempo determinato per il personale del Dipartimento, rinvia i termini per gli adempimenti previsti dal Piano anti corruzione alla chiusura dell’emergenza terremoto, “in relazione alle particolari condizioni di prolungato e gravoso impegno della struttura dipartimentale in ragione delle maggiori esigenze connesse al contesto emergenziale”. (M.Sen.)

 

Check Also

Terremoto: dall’emergenza alla prevenzione. Tondi (Unicam) e Lizza (Anpas) a Fiastra il 12 maggio

0Facebook 0Twitter 1Google+ 0Print 0Email WhatsAppTotal: 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend